[Review party] Il profumo del mosto e dei ricordi

by - marzo 29, 2018


In perfetta sincronia con l'arrivo della primavera, vi parlo di Il profumo del mosto e dei ricordi di Alessia Coppola. Un romanzo che racchiude il sole, i profumi della terra salentina e le tradizioni di chi vive a stretto contatto con la natura.

IL PROFUMO DEL MOSTO E DEI RICORDI
di Alessia Coppola   
    
CASA EDITRICE: Newton Compton Editori
GENERE: Sentimentale
COLLANA: Anagramma
SERIE: -
PAGINE: 320
FORMATO: Cartonato
PREZZO: 10,00 euro
DATA D'USCITA: 29.03.2018
LINK D'ACQUISTO AMAZON: QUI


TRAMA: LAVINIA VIVE A FIRENZE, DOVE STUDIA E LAVORA COME RESTAURATRICE. QUANDO UN TELEGRAMMA LE ANNUNCIA LA MORTE DEL NONNO, CHE NON HA MAI CONOSCIUTO, SARA' PROPRIO LEI A PARTIRE PER LA PUGLIA PER VALUTARE L'EREDITA' RICEVUTA. AL SUO ARRIVO TROVA UN'ANTICA MASSERIA DA RISTRUTTURARE, TERRE E VIGNETI IN STATO DI ABBANDONO, MA TROVA ANCHE UNA GRANDE FAMIGLIA PRONTA AD ACCOGLIERLA. ABITUATA ALLA CITTA', LAVINIA SI SENTE QUASI A DISAGIO IN QUELL'AMBIENTE RUSTICO, E MAL SOPPORTA LE PREMURE E L'AFFETTO CHE TUTTI LE RISERVANO CONVINTI CHE SIA LIì PER RISOLLEVARE LE SORTI DELLA TENUTA. E INVECE LAVINIA E' PRONTA A VENDERLA, ANCHE SE NON HA IL CORAGGIO DI CONFESSARLO. QUEL VIAGGIO IN UNA TERRA SCONOSCIUTA, SELVAGGIA E VIGOROSA, HA PERO' IN SERBO DELLE SORPRESE. ALESSANDRO, IL GIOVANE AGRONOMO CHE LAVORAVA A FIANCO DEL NONNO, LE FARA' CONOSCERE OGNI ANGOLO DELLA PROPRIETA', LA GUIDERA' ALLA SCOPERTA DELLE SUE RADICI, NARRANDOLE STORIE CHE NESSUNO LE HA MAI RACCONTATO. RIPERCORRERE INSIEME A LUI QUEL PASSATO, AVVOLTO NEL MISTERO E CAPACE DI RISVEGLIARE TANTI RICORDI, LE FARA' CAMBIARE IDEA SU MOLTE COSE...


Prima di iniziare, vi invito a dare uno sguardo agli altri blog che partecipano al Review Party di oggi e a dare un'occhiata alle loro recensioni.

I miei romanzi preferiti non appartengono al genere sentimentale. Se potessi, metterei un pizzico d'azione in ogni racconto, e quando quel pizzico si trasforma in un salto nel futuro, allora siamo decisamente a cavallo. Nel romanzo di Alessia Coppola non c'è né l'uno né l'altro, eppure ho accettato di partecipare al Review Party senza il minimo tentennamento. Questo perché avevo già avuto l'occasione di conoscere la scrittura di Alessia con i suoi precedenti romanzi e ne ero rimasta affascinata (per la recensione di Wolfheart. La ragazza lupo clicca qui). Nemmeno stavolta Alessia mi ha delusa, anzi. Il profumo del mosto e dei ricordi è uno di quei racconti che ti segnano nel profondo e che ti danno l'opportunità di entrare a stretto contatto con realtà non da tutti conosciute, in questo caso il Salento. Ma andiamo con ordine.

Lavinia è una giovane studentessa alle prese con esami universitari e un rapporto tutt'altro che facile con la madre Bianca. Le due vivono a Firenze e Lavinia ha un sogno nel cassetto: diventare restauratrice. Il sogno però sembra svanire quando la ragazza scopre che il nonno che non sapeva di avere è morto e lei è costretta a recarsi, al posto della madre, in Salento, terra di origine della famiglia materna. Anni prima Bianca lasciò il luogo dove crebbe senza l'intenzione di tornare. Lavinia fa le valige e raggiunge la masseria del nonno (lasciata in eredità alla madre), a Santa Cesarea, nel Salento. La struttura è un vero e proprio rudere e il lavoro che ci sarebbe da fare per riportarla al vecchio splendore, sembra immenso e dispendioso. Lavinia e la madre decidono di comune accordo di vendere la masseria. Un conto però è elaborare un piano, l'altro è metterlo in pratica. La determinazione della giovane crolla appena fa la conoscenza degli abitanti del rudere, in particolare Alessandro.

Nonostante i pregiudizi che la influenzano, Lavinia conosce la tenuta proprio grazie ad Alessandro, giovane agronomo che si occupa del vigneto nei pressi della masseria, seguendo le orme del nonno di lei. Sebbene la vigna non sia più quella di prima, Alessandro trasmette passione e dedizione e subito affascina Lavinia.
Alessandro è un personaggio splendido, passionale e dolce. Se dovessi scegliere, sarebbe decisamente lui ad avermi maggiormente colpita nel romanzo. Ha 27 anni, eppure la capacità di apprezzare la terra e le tradizioni di chi ha più esperienza di lui.
In un viaggio che durerà poche settimane Alessandro mostrerà a Lavinia l'eredità del nonno Umberto. Non solo la masseria Rosa Bianca, il vigneto e i terreni, ma soprattutto gli insegnamenti che Umberto ha trasmesso a lui, i suoi ricordi e le sue fatiche.

Il profumo del mosto e dei ricordi lascia belle sensazioni e la voglia di soffermarsi di più su ciò che è importante. Non solo. E' un romanzo ben strutturato, le cui parole scorrono veloci, ma lasciando il segno. Scritto con grande abilità, le frasi si intrecciano e lasciano emozioni. Alessia ha un grande talento, indipendentemente dal genere dei suoi romanzi. Certamente qui si nota una crescita ancora maggiore dal punto di vista della scrittura e non posso che essere contenta che una casa editrice come la Newton abbia voluto accoglierla fra i suoi autori. 

Il romanzo di Alessia piacerà a tutti coloro che apprezzano letture piacevoli, ma accompagnate dalla giusta dose di spunti per riflettere. La minuziosa descrizione del Salento è poi un punto in più per chi vi è nato e per chi non ne conoscesse le bellezze, per apprezzarle.  
  











Potrebbero anche interessarti

4 commenti

  1. Infinite grazie per questa bellissima recensione. <3

    RispondiElimina
  2. Amo lo stile di Alessia, è qualcosa di magico. Lo stile descrittivo è così suggestivo da far entrare il lettore così in sintonia con i personaggi che quasi sembra di esser in mezzo a degli amici.

    P.s grazie ancora per la partecipazione <3

    RispondiElimina
  3. Ciao tesoro, ti ho nominato ad un premio, ti aspetto ❤
    http://lalibreriadibeb.blogspot.it/2018/04/my-world-awards-2018.html

    RispondiElimina

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Contenuti © Bookitipy