[Passo a due] Il Viandante

by - novembre 18, 2017



Buongiorno lettori, oggi vi parlo di Il Viandante di Jane Harvey-Berrick in uscita per Delrai Edizioni. Vi informo anche che oggi sarò a BookCity come inviata di Libreriamo. Documenterò gli eventi ai quali parteciperò tramite un live twitting, quindi mi raccomando tenente d'occhio la pagina Twitter. Detto ciò, vi lascio alla recensione del romanzo. 

Continua a leggere

     IL VIANDANTE
    di Jane Harvey-Berrick
    
      CASA EDITRICE: Delrai Edizioni
      GENERE: New Adult
      COLLANA: -
      SERIE: The travelling series
      PAGINE: -
      FORMATO: Brossura
      PREZZO: -
      DATA D'USCITA: 25.10.2017
      LINK D'ACQUISTO AMAZON: QUI


TRAMA: AIMEE HA DIECI ANNI QUANDO LA SUA STRADA INCROCIA QUELLA DI KES, ABILE RAGAZZINO CIRCENSE, E SCOPRE COSì LA MAGIA DEL CIRCO. LUI E' TUTTO CIO' CHE LEI NON SARA' MAI: LIBERO, FELICE E SENZA PAURA. SONO SUFFICIENTI DUE SETTIMANE ALL'ANNO PER UNIRE I DUE GIOVANI, E LA LORO AMICIZIA SI TRASFORMA PIAN PIANO IN QUALCOSA DI PIU' PROFONDO, INTRINSECO, MA ANCHE MOLTO PERICOLOSO. AIMEE INFATTI SA CHE KES NON POTRA' MAI FERMARSI IN UN SOLO LUOGO E CHE IL SUO CUORE E' DESTINATO A SEGUIRLO IN CAPO AL MONDO PUR DI STARE CON LUI. IL SENTIMENTO DEI RAGAZZI SPAVENTA ENTRAMBE LE FAMIGLIE, PERCHE' MOTORE DI COMPORTAMENTI IMPULSIVI E ILLOGICI. MA AIMEE NON VUOLE RINUNCIARE ALL'AMORE PER KES, E LUI SA CHE NESSUNA LO CONOSCE QUANTO LEI. LOTTARE, PERO', NON E' FACILE QUANDO A VOLERSI UNIRE SONO DUE MONDI DISTANTI TRA LORO E PER AIMEE E KES LA VITA SEMBRA DIVENTARE IMPOSSIBILE NELL'ATTESA DELL'ALTRO.

Aveva gli occhi del colore del mare prima di una tempesta, l'espressione dubbiosa e vulnerabile, labbra morbide e carnose, dello stesso colore della rosa rossa in sboccio; il suo corpo statuario, scolpito, pericoloso.



Eccoci lettori con la recensione di Il Viandante di Jane Harvey-Berrick, pubblicato da Delrai Edizioni. Per prima cosa non posso non soffermarmi sulla splendida cover realizzata dalla bravissima Catnip Design, già designer del mio sito web. Se siete curiosi, date uno sguardo ai suoi lavori, perché credetemi: meritano!
Il romanzo mi è stato inviato dalla casa editrice, che ringrazio ancora tanto per l'opportunità.



Aimee ha solo dieci anni. Nonostante sia solo una bambina, i genitori tendono a essere estremamente protettivi nei suoi confronti e la tengono decisamente sotto una campana di vetro. Non è una normale bambina di dieci anni, non si svaga e non è avvezza ai divertimenti. Aimee è posata, mai eccessiva e si tiene lontana dai guai. Fino a quando arriva il suo decimo compleanno. Il suo desiderio più grande è quello di vedere per la prima volta il circo. Nonostante né il padre, né la madre siano entusiasti della decisione, decidono di accontentarla. Il circo arriva nella loro piccola cittadina solo una volta all'anno e vi rimane per due settimane.
Appena arrivano al piazzale che ospita i circensi, i genitori perdono subito di vista la figlia, che si perde tra i tendoni, facendo la conoscenza di Kes.

Kes, diminutivo di Kestrel, è un ragazzino di un anno più grande della protagonista. E' l'esatto opposto di lei: impulsivo, dinamico, si lascia spesso prendere dalle situazioni. Aimee scopre ben presto che Kes è parte integrante del circo. Immediatamente tra i due scatta qualcosa e anno dopo anno la loro amicizia li avvicina sempre di più.

La trama è più o meno questa. Non voglio dirvi di più perché come sempre temo di rovinarvi la lettura.
Ciò che però vorrei segnalarvi, come sempre, è il mio punto di vista.
Il romanzo è scritto bene dal punto di vista stilistico. La lettura è stata piacevole e scorre senza particolari punti poco chiari o che bisogna approfondire.
La narrazione è piacevole e ho in particolare apprezzato che l'autrice abbia voluto raccontarci anno dopo anno il sentimento che tra i due ragazzi cresce e sicuramente nel lettore crea tanta aspettativa. E' stato bello scoprire le usanze dei circensi, il loro modo di vivere in continuo movimento. Si nota che c'è stato un grande lavoro di ricerca e documentazione. E' un romanzo per la gran parte malinconico, ma che passa al lettore un bel messaggio: mai rinunciare ai propri sogni.
L'aspetto che invece non mi è piaciuto del libro è stato l'inserimento di dettagli intimi che, per mio gusto personale, non erano necessari. E' un punto che sicuramente va a gusti, io di solito, essendo una persona estremamente romantica, non lo apprezzo.

Detto ciò, il romanzo mi è piaciuto, la storia, ve lo dico subito, non ha una conclusione netta, non è configurabile infatti come stand alone e non vedo l'ora che esca il seguito.
Come sempre fatemi sapere cosa ne pensate, se avete letto il romanzo o se invece è la prima volta che ci incappate.
Se la recensione vi è piaciuta, lasciatemi un commento qui sotto, sempre molto apprezzato.














Potrebbero anche interessarti

2 commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Contenuti © Bookitipy