[Review Party] Signore delle ombre

by - ottobre 02, 2017


Dopo il Blogtour di Signore delle ombre, era proprio necessario partecipare anche al Review Party? Ebbene sì, perché questo romanzo è da leggere, è un colpo di scena dopo l'altro, e tiene incollati alle pagine. Oggi ve lo presento con il mio post in cui vi racconto la mia opinione. Mi raccomando date un'occhiata anche ai blog delle altre ragazze che partecipano alla festa di oggi!

Continua a leggere

SIGNORE DELLE OMBRE
di Cassandra Clare

CASA EDITRICE: Mondadori
GENERE: Urban Fantasy
COLLANA: Oscar Mondadori
SERIE: Dark Artifices
PAGINE: 660
FORMATO: Cartonato con sovraccoperta
PREZZO: 19,90 euro
DATA D'USCITA: 19.09.2017
LINK D'ACQUISTO AMAZON: QUI


TRAMA: ONORE, SENSO DEL DOVERE, RISPETTO DELLA PAROLA DATA: QUESTI SONO I PRINCIPI CHE GUIDANO L'ESISTENZA DI OGNI SHADOWHUNTER. OLTRE ALLA CERTEZZA CHE NON ESISTE UN LEGAME PIU' SACRO DI QUELLO CHE UNISCE DUE PARABATAI, COMPAGNI DI BATTAGLIA DESTINATI A COMBATTERE E A SOFFRIRE INSIEME. UN LEGAME CHE MAI E POI MAI - QUESTO DICE LA LEGGE - DOVRA' TRASFORMARSI IN AMORE. EMMA CARSTAIRS SA BENE CHE IL SENTIMENTO CHE LA UNISCE AL SUO PARABATAI, JULIAN BLACKTHORNE, E' PROIBITO E CHE PROPRIO PER QUESTO POTREBBE DISTRUGGERE ENTRAMBI. SA ANCHE CHE, PER NON RISCHIARE LA LORO VITA, DOVREBBE SCAPPARE IL PIU' LONTANO POSSIBILE DA LUI. MA COME PUO' FARLO, PROPRIO ORA CHE I BLACKTHORNE SONO MINACCIATI DA NEMICI PROVENIENTI DA OGNI DOVE? L'UNICA LORO SPERANZA SEMBRA RACCHIUSA NEL VOLUME NERO DEI MORTI, UN LIBRO DI INCANTESIMI STRAORDINARIAMENTE POTENTE SU CUI TUTTI VOGLIONO METTERE LE MANI. PER QUESTO, DOPO AVER STRETTO UN PATTO CON LA REGINA SEELIE, EMMA, LA SUA MIGLIORE AMICA CRISTINA, MARK E JULIAN BLACKTHORNE PARTONO ALLA RICERCA DEL LIBRO, AFFRONTANDO MILLE INSIDIE, IMBATTENDOSI IN POTENTI NEMICI BEN CONSAPEVOLI CHE NULLA E' CIO' CHE SEMBRA E NESSUNA PROMESSA E' DEGNA DI FIDUCIA. NEL FRATTEMPO A LOS ANGELES, LA TENSIONE CRESCENTE TRA SHADOWHUNTER E NASCOSTI HA RAFFORZATO LA COORTE, LA POTENTE FAZIONE INTERNA AL CONSIGLIO STRENUA SOSTENITRICE DELLA PACE FREDDA E DISPOSTA A TUTTO PUR DI IMPOSSESSARSI DELL'ISTITUTO. BEN PRESTO PERO' UN'ALTRA, NUOVA MINACCIA SI FA AVANTI, SOTTO LE SPOGLIE DEL SIGNORE DELLE OMBRE - IL RE DELLA CORTE UNSEELIE -, CHE SPEDISCE I PROPRI GUERRIERI MIGLIORI SULLE TRACCE DEI BLACKTHORNE E DEL LIBRO. CON IL PERICOLO ORMAI ALLE PORTE, JULIAN CONCEPISCE UN PIANO RISCHIOSO CHE PREVEDE LA COLLABORAZIONE CON UN PERSONAGGIO IMPREVEDIBILE. MA PER OTTENERE LA VITTORIA FINALE SARA' NECESSARIO PAGARE UN PREZZO CHE LUI ED EMMA NON POSSONO NEMMENO IMMAGINARE, E CHE AVRA' RIPERCUSSIONI SU TUTTI COLORO E TUTTO CIO' CHE HANNO DI PIU' CARO AL MONDO.


CALENDARIO REVIEW PARTY

Dunque, da dove comincio? Magari da dove ci eravamo lasciati con Signora della Mezzanotte? In effetti, la narrazione di Signore delle ombre riprende proprio da lì. Mark ed Emma fingono di stare assieme per il bene di Julian, Kit ha appena perso il padre, Johnny Rook, e Malcolm Fade è appena morto. Subito seguiamo il gruppo dell'Istituto di Los Angeles (Julian, Emma, Mark e Cristina) alle prese con strani demoni marini e su un mistero che riguarda la loro massiccia presenza nel molo di Santa Monica.
Si intuisce che c'è qualcosa che non va, un mistero legato al passato e che nel passato non vuole decisamente rimanere.

Signore delle ombre è il secondo romanzo della trilogia Dark Artificies del quale speriamo di vedere il terzo volume nel 2018. Come vi dicevo mi è piaciuto, come nel primo si vede la maestria della Clare nel gestire molti personaggi contemporaneamente. Tutta la famiglia Blackthorne gioca un ruolo fondamentale e tutti i fratelli vengono caratterizzati magistralmente, ognuno con punti di forza diversi. Insieme danno vita a una squadra perfetta. A differenza di Signora della mezzanotte, qui anche il più piccolo tra i fratelli gioca un ruolo chiave, a partire dai gemelli Blackthorne, Ty e Livvy, che impariamo a conoscere di più. Ho provato empatia soprattutto con il primo dei due, incapace spesso di vivere all'interno di un gruppo, ma in Kit Herondale scopre un amico, un complice. I due formano una coppia perfetta, un Holmes e un Watson, uniti per aiutare i Blackthorne.
Emma e Julian. Potrei dire che per loro l'espressione mai una gioia calzi a pennello. Non solo la maledizione dei parabatai incombe su di loro, ma Emma è obbligata a tenerlo nascosto a Julian. Quindi il romanzo è un continuo avvicinarsi senza mai che nulla si concretizzi. Il lettore vorrebbe solo dire a Julian: Emma vorrebbe stare con te ma non potete per via del fatto che siete parabatai! E invece no, puoi solo stare lì, senza dire nulla, nell'ansia più totale. Questo per quasi tutto il romanzo...ovviamente non posso dirvi nulla su come va a finire.
Ad ogni modo, sono decisamente la mia coppia preferita ed Emma è sempre la solita Emma: tosta e ironica. Insomma un nuovo Jace in gonnella.
Mark. Su di lui non posso dirvi molto perché vi farei non pochi spoiler, ma vi posso dire che Cristina c'entra parecchio. Del resto anche nel primo qualcosa si era visto. Mark è dolce come personaggio, il fatto che sia in parte fata continua a influenzarlo, nei modi e nelle frasi d'altri tempi con i quali spesso se ne esce. Cercherà di rendersi il più utile possibile, come sostituto di Julian, e aiutarlo con i fratelli più piccoli.

"Abbiamo paura di perdere le persone perché le amiamo, paura di morire perché diamo valore alla vita. Non augurarti di non avere mai paura di nulla. Vorrebbe solo dire che non stai sentendo nulla"

Tanti personaggi, tra i quali vecchie conoscenze, che ruotano attorno a una vicenda tutt'altro che semplice. Stavolta i Nascosti giocano un ruolo ancora più importante. In seguito alla Pace fredda, il loro rapporto con gli Shadowhunters si complica sempre di più. Il razzismo è un tema che in Signore delle ombre viene ripreso come filo conduttore di tutto il romanzo. Addirittura, la cosiddetta Coorte si impegnerà il più possibile per eliminare prime fra tutti le fate. I problemi che si presenteranno saranno dunque su più fronti e di certo non tutti avranno fine in Signore delle Ombre.

La maggior parte di quelli che hanno letto Signore delle ombre, lo hanno preferito al primo. Io invece faccio parte di quelli che hanno preferito Signora della mezzanotte. A parte la storia tra Emma e Julian che, da inguaribile romantica mi ha fatto battere il cuore e Ty, il resto degli avvenimenti li ho seguiti con il fiato sospeso, ma non ho provato l'empatia che avevo sentito con il primo romanzo. Questo anche per quanto riguarda tutto ciò che di negativo vi accade. Forse sarà stato a causa delle grandissime aspettative che avevo su questo secondo volume, fatto sta che credevo in qualcosa di più. Anche per quanto riguarda i vecchi personaggi che ritornano. Jace e Clary si vedono all'inizio e poi sembrano scomparire. Avrei forse preferito alla fine un capitolo nel quale si creasse un'aspettativa futura su loro due, anche in virtù delle misteriose iniziali premesse legate a Clary.
Magnus è il solito Magnus per fortuna, ma sembra invecchiato e così anche Alec, che quasi non gioca un ruolo centrale. Anche per loro due mi sarei aspettata qualcosa di più.
C'è poi un punto che, devo essere sincera, a dispetto dell'argomento delicato, ho trovato troppo forzato, come se la Clare ce lo volesse inserire a tutti i costi.
Insomma, è un romanzo da leggere attentamente, che svela aspetti importanti e capisco perché piaccia tanto, ma a me non ha convinto del tutto.
Seguite tutte le tappe del Review Party per sapere le opinioni delle altre blogger!

Dura lex, sed lex











Potrebbero anche interessarti

2 commenti

  1. Ciao Vale, ti ho conosciuta ora grazie al Review Party a cui partecipo anch'io e mi sono iscritta tra i tuoi lettori fissi ;)
    Io sono di quelli a cui è piaciuto più questo volume rispetto alla "Signora della Mezzanotte" (che avevo comunque valutato 5 stelle!), ma riguardo all'entrata di scena e relativa affrettata scomparsa di Clary e Jace sono d'accordo con te; sono comunque fiduciosa che il tema sarà ampliato nel volume successivo.
    Sono curiosa di sapere il punto che hai trovato troppo forzato!

    RispondiElimina
  2. Ciao cara! Sono felicissima di queste occasioni che fanno conoscere nuove blogger :) Mi sono iscritta al tuo :*
    Non l'ho puntualizzato per evitare spoiler, ma se vuoi se ne parla in privato! ;)

    RispondiElimina

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Contenuti © Bookitipy